Laureato in ingegneria nel 1999, ma non pratica dal 1999. Ha deciso piuttosto di lavorare in campo informatico, e lo fa tuttora, per hobby.

Appassionato di narrazione, si è cimentato nella scrittura creativa e ha pubblicato un romanzo, dal titolo “Viajera” (2008) e, insieme ad altri, una raccolta di racconti dal titolo “Qualche altra Cosmicomica” (2011), entrambi per la casa editrice Akkuaria. Ha partecipato a un discreto numero di concorsi letterari, finendo in pubblicazioni antologiche (“Buia è la notte, vol III”, (NonSoloParole, 2006), “Il bit dell’avvenire” (Tunuè, 2009), “Dalla Sicilia al Piemonte attraversando l’Italia” (Akkuaria, 2009), “365 racconti erotici per un anno” (Delos Books, 2010), “365 racconti horror per un anno” (Delos Books, 2011), “365 racconti sulla fine del mondo” (Delos Books, 2012).

La sua ossessione per le nuvole parlanti lo ha portato a collaborare con il sito di critica fumettistica www.lospaziobianco.it con recensioni e articoli di approfondimento.

Il suo primo contatto con il teatro e l’improvvisazione teatrale è avvenuto presso la scuola Verbavolant di Roma, dove si è diplomato amatore SNIT nel 2010. Ha partecipato alla squadra amatori Verbavolant, portando in scena spettacoli di short e long form fino al 2016. Nel 2010 è stato cofondatore della compagnia di improvvisazione “Senza Fissa Dimora”, rappresentando i format “Space Jam”, “Zapping” e “Life”. Nel 2015 e 2016 ha partecipato, con la compagnia “Trama Libera Tutti”, alla preparazione e messa in scena della long form di improvvisazione “Snow”.

Dal 2016 fa parte di Roma Improv.